Bollo auto: le scadenze dei termini si verificano online

Il contribuente ha a disposizione il sito delle Agenzia delle Entrate o quello dell’ACI per verificare la scadenza dei termini di pagamento del bollo auto

Del bollo auto, ormai, son piene le pagine web. Sappiamo ormai bene che:

  • la tassa automobilistica (c.d. bollo auto) è connessa al possesso di un veicolo, anche non circolante, purché iscritto nel pubblico registro automobilistico (Pra);
  • dal 1999 sono le regioni a statuto ordinario e le province autonome che possono affidare a terzi le attività di controllo e di riscossione delle tasse automobilistiche, prevalentemente assegnate all’Automobile Club Italia (Aci).

Se non paghiamo il bollo auto, saremo soggetti agli interessi di mora. Ma siccome molto spesso la maggioranza di chi è soggetto alla tassa (quindi chi possiede un’automobile o un ciclomotore) non segnala agli enti competenti i propri contatti per ricevere un avviso di scadenza per il pagamento, ci si ritrova la comunicazione, a pagamento non effettuato entro la scadenza, recante già l’importo incrementato della relativa sanzione

Come si può ovviare a questo problema? In due modi. Vediamoli.

1. Verifica sul sito dell’Agenzia delle Entrate (solo per Regioni Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Marche, Sicilia e Sardegna)

Nella sezione “servizi”, cliccare su “calcolo bollo auto” e si aprirà una nuova pagina denominata “calcolo bollo auto in base alla targa”. In questa sezione si potrà avere accesso a tutte le informazioni relative non solo al calcolo bollo auto, ma anche a quelle inerenti controllo bollo pagato. Sarà sufficiente, infine, indicare la Regione di beneficiaria del bollo, l’anno di riferimento, la tipologia di veicolo e la targa dello stesso per effettuare la verifica.

2. Verifica sul sito ACI (per le altre regioni)

Nella sezione “servizi” – verifica bollo auto cliccare sul link “bollo auto” posizionato sulla sinistra e poi sul collegamento “assistenza bollo (in basso a destra). 

Qualora si sia ricevuto l’avviso di pagamento del bollo auto da parte di una delle Regioni indicate nella pagina dedicata (Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Umbria, Provincia Autonoma di Bolzano e Provincia Autonoma di Trento), sarà sufficiente indicare il proprio indirizzo mail, il numero della pratica, l’anno e la Regione dell’accertamento, il tipo di veicolo, ed il numero di targa per poi verificare il pagamento del bollo auto.

Sul sito ACI è possibile, oltre alla verifica bollo auto, anche procedere al pagamento del tributo. In questo caso l’operazione online prevede una commissione pari all’1,2%.

Gli interessi di mora

In caso di mancato pagamento del bollo auto le sanzioni sono le seguenti:

  • 1,5% dell’importo originario se il pagamento viene effettuato dal 15° al 30° giorno dalla scadenza;
  • 1,67% se effettuato dal 31° al 90° giorno;
  • 3,75% se effettuato dal 91° giorno ad 1 anno;
  • se il pagamento avviene oltre 1 anno dalla scadenza si dovrà corrispondere una sanzione pari al 30% della tassa dovuta oltre gli interessi moratori.
Categorie: Tributi