Spese sanitarie, si cambia: i nuovi soggetti obbligati alla dichiarazione nel 730

Dal 2020, in riferimento ai dati del 2019, l’obbligo si estende anche a logopedisti, educatori, igienisti dentali e altre figure. I dettagli

Il decreto del 22 novembre 2019 del Ministero delle Finanze, pubblicato nella Gazetta Ufficiale del 4 dicembre 2019, estende di fatto la platea dei soggetti obbligati alla trasmissione dei dati inerenti le spese sanitarie/mediche (detraibili al 19%) per la predisposizione del 730 precompilato.

Cosa cambia rispetto a prima

Oltre a medici, farmacie, veterinari e dentisti, i professionisti iscritti ai nuovi ordini rientrano tra quelli per i quali scatta l’obbligo di invio all’Agenzia delle Entrate dei dati delle spese sanitarie, adempimento in scadenza al 31 gennaio 2020.

Ecco l’elenco completo:

  • iscritti all’albo della professione sanitaria di tecnico sanitario di laboratorio biomedico;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di tecnico audiometrista;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di tecnico audioprotesista;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di tecnico ortopedico;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di dietista;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di tecnico di neurofisiopatologia;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di igienista dentale;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di fisioterapista;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di logopedista;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di podologo;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di ortottista e assistente di oftalmologia;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di terapista della neuro e psicomotricità dell’età’ evolutiva;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di tecnico della riabilitazione psichiatrica;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di terapista occupazionale;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di educatore professionale;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro;
  • iscritti all’albo della professione sanitaria di assistente sanitario;
  • iscritti all’albo dei biologi.

Tramissione spese sanitarie: come si fa

Il portale di riferimento è quello del Sistema Tessera Sanitaria, all’interno del quale è possibile consultare tutte le FAQ aggiornate e le istruzioni di trasmissione.

Alcuni oneri, ai fini della trasmissione dei dati, coinvolgeranno i professionisti.

Entro 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto, la Federazione nazionale degli ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, così come l’Ordine dei biologi, dovranno rendere disponibili l’elenco dei soggetti iscritti.

Poi, per le modalità operative dell’invio, si attende un provvedimento ad hoc dell’Agenzia delle Entrate.

Categorie: Salute